Accadde oggi, 29 novembre

cimitero-orta-novaNel 1819 i fratelli Giovine inviarono una lettera al Sindaco di Orta, con la quale disapprovavano la decisione presa dal Decurionato di far costruire il camposanto sulle loro terre; il terreno che confinava con i loro territori, era stato acquistato per ingrandire la masseria armentizia e, quindi, pur essendo consapevoli che la legge fosse giusta, scrissero che:

“ […] in questo caso lungi dall’ottenersi lo scopo si verrebbe ad apportare grave deterioramento alla salute de’ pastori che non sono pochi […]”.

Pertanto alla luce dei nuovi avvenimenti chiedevano che il camposanto fosse costruito altrove. Il Decurionato, dopo aver esaminato la richiesta, accolse la supplica e a sua volta la ripropose all’Intendente di Capitanata, affinché valutasse la possibilità di scegliere un altro luogo per la costruzione [6].

(Di Lucia Lopriore, tratto da www.mondimedievali.it)

 


Il proverbio del giorno, di Potito Di Pietro:
L’ avåre fatighe e soffre pe égne la panze a chi véne dope.
L’avaro lavora e soffre per riempire la pancia a chi viene dopo di lui.

A che serve all’avaro accumulare denaro? Dopo la sua dipartita ci sarà che se lo gode.

Buongiorno e buon sabato a tutti

About the Author

Redazione
Periodico d'informazione e cultura del basso tavoliere #5realisiti #Carapelle #OrtaNova #Ordona #Stornara #Stornarella

Commenta questa notizia on "Accadde oggi, 29 novembre"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: