Calcio, unire cinque comuni per formare una sola squadra? Sì, si può fare

Non è stata casuale la scelta della sede (Unione dei Comuni dei Cinque Reali Siti) per organizzare un tavolo tecnico e iniziare a parlare di un sogno forse non così irrealizzabile.
I presidenti di Stornarella Mario Fiordelisi, Carapelle Mariano Tarantino, Stornara Giuseppe Rotordam, Ordona Clemente Terribile e G&T Orta Nova Antonio Torchiarella, coadiuvati dall’ex dirigente dell’Orta Nova Carlo Dalla Zeta, si sono incontrati per porre le basi verso la costituzione di un’unica squadra di calcio in grado di poter giocare nel torneo di Promozione in sostituzione del Carapelle, pronto a scomparire dopo la decisione di Tarantino di abdicare.
Fautore dell’iniziativa è stato Fiordelisi, che ne ha spiegato le peculiarità: “Il nostro obiettivo è di formare una società rappresentativa dei cinque comuni dei Reali Siti e costituita da calciatori qui residenti, dal settore giovanile fino alla prima squadra”.
Progetto ambizioso e pienamente condiviso dai presenti ma anche dagli assenti (Maria De Sanctis per l’U.S. Orta Nova e Rocco Volpone per l’Herdonia) che richiederà unità di intenti e di vedute.
Durante l’incontro si è discusso di aspetti pratici, come la scelta del campo (il Fanelli di Orta Nova dovrebbe essere il preferito) e l’affidamento della presidenza a un imprenditore locale super-partes disposto a sposare la causa. Non mancheranno le difficoltà logistiche, come l’individuazione di una rosa competitiva in un torneo così duro come la Promozione e il reperimento di sponsor per sostenere le spese.
Ultimo aspettato trattato dai presidenti ha riguardato il rapporto con le amministrazioni comunali e l’ente sovracomunale dell’Unione per studiare strategie e atti di indirizzo utili per realizzare il progetto.
Il primo passo è stato compiuto e le premesse per tramutare in realtà quello che sembra a tutti gli effetti un sogno sembrano buone.

About the Author

Redazione
Periodico d'informazione e cultura del basso tavoliere #5realisiti #Carapelle #OrtaNova #Ordona #Stornara #Stornarella

2 Comments on "Calcio, unire cinque comuni per formare una sola squadra? Sì, si può fare"

  1. Carlo Dalla Zeta | 11 giugno 2015 at 12:03 |

    Gentile signora De Sanctis, le rispondo con piacere.
    Abbiamo provato a contattarla ma purtroppo non abbiamo suoi recapiti telefonici, così ci siamo rivolti prima a un dirigente dell’U.S. Orta Nova (che però non ha risposto alle mie telefonate) e poi al sign. Pettolino, che però è stato l’unico tra gli interpellati ad aver capito male la data della riunione, pensando fosse prevista per oggi 11 giugno.
    Da parte nostra quindi c’è stato il massimo impegno nel rendervi partecipi di questo progetto.
    Cordiali saluti.

  2. maria de sanctis | 11 giugno 2015 at 11:44 |

    come al solito devo constatare che l USD Orta Nova non viene mai interpellata quando si tratta di riunioni ufficiali, e sempre con la stessa scus che nessuno sa io dove abito o lavoro.
    bene, l’ Orta Nova calcio non sposerà nessun progetto per il semplice motivo che essendo considerata sempre una squadra inferiore, non vuole avere a che fare con nessuno.
    per il resto parole, parole parole parole parole che ovviamente non portano a nulla.
    in bocca al lupo a chi sposerà l’ iniziativa

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: