Colia delibera lo sfratto del Pd dall’immobile comunale: “Lì ci sarà la Polizia Municipale”. Ma il clima politico si scalda

Il comune di Stornarella

Polemiche roventi nei confronti dell’amministrazione guidata da Massimo Colia a Stornarella dopo la decisione di recedere dal contratto stipulato con la sezione locale del Partito Democratico per il fitto di un immobile situato a piano terra nella centralissima Corso Umberto I.

Il diktat, stabilito con delibera di Giunta n. 102 dello scorso sei novembre, ha scatenato l’indignazione del movimento politico “Stornarella nel cuore“, sostenuto sin dalla sua nascita dal partito di Renzi: “Un Sindaco può fare delle scelte politiche inerenti la destinazione di un immobile per fini ritenuti utili per la collettività” è spiegato in una nota, “ma non è stato ancora indicato per quale utilità servirebbero i locali. Ci sarebbe comunque da considerare, secondo noi, la valenza sociale di una sede che da tanti anni rappresenta un luogo di incontro, anche per i non iscritti e che ha, difatti, un rilievo sociale non trascurabile nella vita della nostra comunità ed una storia fatta di uomini come ad esempio Giuseppe Di Vittorio e l’attuale Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che sono stati ospiti in quei locali.

sede Pd stornarellaImmediata la replica del primo cittadino: “In quell’immobile sarà stabilita la nuova sede della Polizia Municipale: si eviterebbe, specie alle persone più anziane, di fare, come succede oggi, una scala molto ripida che ne rende difficoltoso l’accesso” spiega su facebook Colia, illustrando il perché della data del 31 gennaio per la conclusione dell’accordo.

“Il 23 dicembre prossimo, inizierà il concorso per i 4 nuovi agenti di Polizia Municipale, quindi quella data tiene conto della tempistica del concorso e della necessità di adeguare gli spazi al nuovo uso. Nessuno nega il valore storico e sociale che quella sede rappresenta e che certamente continuerà a vivere nella memoria e nei racconti che ognuno di noi ha ascoltato da coloro che quei momenti li hanno vissuti, ma il miglioramento della fruibilità di un ufficio pubblico, a beneficio di una intera comunità, penso non sia meno importante. Anzi, chi ci ha preceduti non ha considerato che se si fossero spostati prima gli uffici dei vigili urbani nei locali del PD, quelli al piano superiore si sarebbero potuti usare per il progetto regionale “Bollenti Spiriti” dando così la possibilità ai nostri bambini della Scuola Primaria, di utilizzare l’ex refettorio a pochi metri, senza costringerli ad uscire, soprattutto nel periodo invernale, per raggiungere la mensa della Scuola dell’infanzia”.

 

 

About the Author

Redazione
Periodico d'informazione e cultura del basso tavoliere #5realisiti #Carapelle #OrtaNova #Ordona #Stornara #Stornarella

Commenta questa notizia on "Colia delibera lo sfratto del Pd dall’immobile comunale: “Lì ci sarà la Polizia Municipale”. Ma il clima politico si scalda"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: