La tappa ortese di Dario Stefàno verso le Primarie: “Ora la fase 2 per far crescere l’agricoltura”

A cinque giorni dalle Primarie che eleggeranno il candidato alla presidenza della Regione in forza alla coalizione di centrosinistra, il Senatore ed ex Assessore regionale alle Risorse Agroalimentari Dario Stefàno ha fatto tappa ad Orta Nova, incontrando nel Palazzo Gesuitico cittadini e simpatizzanti in un dibattito organizzato dal comitato dei Cinque Reali Siti.

A fare gli onori di casa è stato Nicola Maffione, Assessore comunale con delega alle Politiche Giovanili, il quale ha ricordato l’impegno di Stefàno in Parlamento come primo firmatario di un’importante mozione: “il Senato ha invitato il Governo a prendere provvedimenti per favorire l’imprenditoria agricola giovanile, mettendo a disposizione degli enti pubblici beni demaniali a vocazione agricola, riconoscendo così una prelazione di accesso ai giovani attraverso anche un accesso al credito a tassi agevolati”.

E’ poi intervenuto il candidato alle Primarie, sottolineando gli aspetti più significativi del suo programma politico.

dario stefàno“L’idea di base è che la Puglia debba ritrovare nelle proprie potenzialità un modello di sviluppo nuovo, in modo da abbandonare l’idea passata che l’agricoltura sia una zavorra per la crescita economica e che crei prospettive non certe. Negli anni addietro è stato commesso l’errore di accantonare le nostre risorse e potenzialità, rischiando così di perdere i nostri beni non per colpa della globalizzazione ma per un sistema di morte naturale”.

“Infatti” prosegue il senatore 51enne di Sinistra Ecologia e Libertà “ci troviamo in una fase in cui la composizione sociale in Italia è modificata: rispetto agli anni Sessanta, si è passati dal 50 al 4% di popolazione agricola, e di questo 4% un agricoltore su due ha oltre 60 anni”.

Per evitare questa estinzione “serve passare alla fase 2, favorendo innovazione, autoctonia e formazione a partire dai più giovani: in questi anni abbiamo iniziato un percorso impegnativo, senza risparmiarci nonostante i tagli dal Governo centrale, che ci ha portato a promuovere la logica della filiera e della produzione in loco, senza arricchire le altre regioni”.

Inevitabile un accenno alla tematica ambientale, sempre più connessa alle esigenze di un’agricoltura sana e biologica: “La fase 2 comincia dal P.P.T.R., documento di programmazione territoriale che indica la linea dritta quale infrastrutture principale per misurare il nostro piano di sviluppo. Sul piano di gestione dei rifiuti servono passi in avanti per superare i difetti di pigrizia culturale e di un’impostazione originale, già trovata quando ci siamo insediati, che abbiamo cercato di implementare e modificare”.

“La mia Puglia” chiude Stefàno “chiederà ai Comuni di fare il proprio dovere sul piano della gestione ambientale: dopo 180 giorni saranno commissariati perché devono portare avanti le proprie deleghe. Bisogna accelerare perché i nostri giovani non possono aspettare”. 

About the Author

Redazione
Periodico d'informazione e cultura del basso tavoliere #5realisiti #Carapelle #OrtaNova #Ordona #Stornara #Stornarella

1 Comment on "La tappa ortese di Dario Stefàno verso le Primarie: “Ora la fase 2 per far crescere l’agricoltura”"

  1. Elettore Pd | 27 novembre 2014 at 12:46 |

    Vinca il migliore!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: