Nunzia Tarantino è la nuova presidente dell’Unione. Il coro dei consiglieri: “Basta campanilismi, è ora di impegnarsi”

DSC00153Dopo una lunga pausa dovuta anche al rinnovo dei consigli comunali di Orta Nova e Stornarella, è tornato a riunirsi ieri sera presso l’Aula Consiliare del comune di Carapelle il consiglio dell’Unione dei Cinque Reali Siti, l’ente sovracomunale nato nel 2008 ma ancora alla ricerca di una concreta identità.

L’incontro è stata l’occasione per salutare i neo-consiglieri ortesi e stornarellesi, eleggere il nuovo presidente e approvare il bilancio di previsione: il clima da “primo giorno di scuola” è stato vissuto appassionatamente e con numerosi interventi finalizzati a capire verso quali strade muoversi.

Mentre infatti l’assise votava all’unanimità la carapellese Nunzia Tarantino quale nuova presidente dell’Unione in luogo di Nicola Maffione (costretto ad abdicare in quanto attuale assessore a Orta Nova), si susseguivano parole improntate su impegno e senso di responsabilità nel rendere questo ente finalmente operativo e protagonista nella vita dei suoi abitanti.

Lorenzo Annese ha aperto il dibattito chiedendo a tutti “impegno a far funzionare le commissioni per portare a casa dei risultati: basta con campanilismi, altrimenti rimane un organismo senz’anima”, seguito da Antonio Capotosto (“Questo bambino sta dormendo, deve svegliarsi: è importante stare insieme”) e da Maria Rosaria Calvio, che ha ricordato “le carenze di una parte della macchina burocratica per una segretaria retribuita 10.000 euro in 5 anni ma insipiente e che ha bloccato tante belle intenzioni: senza un regolamento non andiamo da nessuna parte”.

La nuova presidente Tarantino ha glissato la vicenda, dichiarando “l’inutilità di fare la caccia alle streghe: adesso è importante guardare avanti, mettiamo un punto al passato e ripartiamo”, mentre Rocco Calamita e Remo Capuozzo hanno sollevato la necessità primaria di modificare lo Statuto, ritenuto eccessivamente farraginoso e complicato; per questo motivo Chiaffredo Ballatore ha chiesto “incontri più frequenti per programmare seriamente e innanzitutto per modificarne il contenuto, invitando poi a definire la situazione del canile, le cui spese sono sostenute soltanto dal comune di Orta Nova.

Matteo Silba, nel discutere sull’approvazione del bilancio di previsione (uno dei tre punti all’ordine del giorno), ha evidenziato l’assenza, nella sua redazione, di voci relative al progetto treno-tram, approvato dalla Regione Puglia e che dovrebbe collegare i Cinque Reali Siti con Cerignola e Foggia.

In contrasto con gli altri interventi è stato quello di Michele Lombardi, uno dei più anziani consiglieri dell’Unione. “In quale punto lo Statuto dice che non si possono trasferire i servizi comunali? In nessuno. Abbiamo fatto riunioni ad esempio per siglare un patto di collaborazione tra i Vigili Urbani per evitare di chiamarli da Foggia o Cerignola, ma alcuni sindaci si sono opposti perché soggiogati da vicende personali!”

Infine i debuttanti Luigi Guglielmo e Pasquale Ruscitto hanno provato a trasmettere ottimismo: “Programmiamo il futuro, ognuno sia costruttivo perché far morire i Cinque Reali Siti sarebbe un delitto” è stato il loro messaggio.

E’ quindi quasi passata in secondo piano l’approvazione del bilancio previsionale, presentato dall’assessore Massimo Colia con forti tagli ad alcuni servizi (ritenuti “indispensabili” dallo stesso Lombardi) come sanificazione, organismo di valutazione e sicurezza sul lavoro, a causa della riduzione di fondi dal governo centrale.

About the Author

Redazione
Periodico d'informazione e cultura del basso tavoliere #5realisiti #Carapelle #OrtaNova #Ordona #Stornara #Stornarella

Commenta questa notizia on "Nunzia Tarantino è la nuova presidente dell’Unione. Il coro dei consiglieri: “Basta campanilismi, è ora di impegnarsi”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: