Orta Nova, continuano i lavori per spostare il mercato del giovedì. Presentato un piano d’indagine richiesto dall’Avv. Attino nel 2014

E’ stato presentato ad Orta Nova il testo d’indagine preliminare per la delocalizzazione dell’area mercatale. Il tentativo di spostare il mercato in un’altra aerea è già da anni un dibattito molto conosciuto, i motivi riguardano non solo l’ingorgo delle auto il giovedì dovuto alla chiusura al traffico di una via che taglia in due tronconi il paese di Orta Nova ma nel novembre del 2014 un’ambulanza rimase bloccata dal traffico per “colpa” del mercato. Fu già in quella occasione (Novembre 2014 n.d.r) che l’assessore Antonio Attino dichiarò: 

“Siamo al lavoro per spostare il mercato nella zona Pip, su via Liguria o D’Angiò. La nostra volontà è di riuscirci entro la fine del mandato amministrativo: abbiamo chiesto ai Vigili Urbani di fare un censimento di tutti i commercianti e poi incontreremo le associazioni di categoria. Dopo i tentativi degli anni passati, vogliamo realizzare il trasferimento”.

Il recente documento è un grande passo avanti per l’amministrazione e per le promesse dell’ Assessore alle attività produttive  Avv. Antonio Attino.


Ecco nello specifico di cosa si tratta:

E’ stata recentemente consegnata l’analisi dei dati di censimento raccolti per la redazione di un primo studio diretto all’individuazione delle aree da ritenere più idonee ad accogliere i mercati e le fiere. Senza la pretesa di essere esaustivi ma al solo scopo di fornire un primo quadro indicativo, dal censimento effettuato dall’ufficio di polizia locale destinatario di ogni apprezzamento per il lavoro svolto, sono stati  ordinati i eseguenti dati più significativi:

CLASSIFICAZIONE DELLE CATEGORIE MERCEOLOGICHE utilizzabili per la ripartizione dei posteggi nelle fiere e nei mercati  di cui all’allegato “A” della Lr n. 24/2015

Tabella 1 – Numero dei posteggi ordinati per superficie occupata in Mq – giugno 2016
Fino a 10 11 a 20 21  a 30 31 a 40 41 a 50 oltre 50
4 99 50 17 7 3

Tabella 2 – Numero dei posteggi ordinati per profondità in metri – giugno 2016
Fino a 3 4 5 6 7 oltre 7
81 57 15 19 1 7

Alimentari in genere, carni e prodotti a base di carni N. 4
Prodotti alimentari tipici di provenienza pugliese N. 1
Frutta e verdura N. 4
Pesci, crostacei e molluschi N. 0
Pane, pasticceria e dolciumi N. 3
Bevande N. 0
Cosmetici e articoli di profumeria N.1
Prodotti tessili, biancheria N. 41
Articoli di abbigliamento e pellicceria N. 73
Accessori dell’abbigliamento N. 8
Calzature e articoli in cuoio N. 18
Mobili, articoli di illuminazione N. 4
Casalinghi N.8
Elettrodomestici, radio TV N. 1
Dischi, musicassette e strumenti musicali N. 0
Ferramenta, vernici, giardinaggio, articoli igienico‐sanitari e da costruzione N. 0
Libri, giornali, cartoleria N. 0
Fiori e piante N.7
Animali e articoli per l’agricoltura N. 3
Accessori per auto‐moto‐cicli N. 0
Prodotti dell’artigianato tipico pugliese N. 1
Altri prodotti N. 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


A seguire le dichiarazioni diffuse in una nota stampa  dall’Avv. Antonio Attino Assessore alle attività produttive:

Al di là della necessità di intervenire in un settore da troppo tempo lasciato al suo destino, l’interesse di questa amministrazione e del Sindaco in prima persona, è stato immediatamente rivolto ai tanti aspetti riguardanti un settore economico che, insieme all’agricoltura, è da ritenere a ragione di vitale importanza per l’economia del nostro comune. L’impegno in corso è principalmente quello di concludere in tempi brevi l’iter amministrativo che porta necessariamente non solo ad un adeguamento dell’area mercatale, quanto ad una completa revisione e riordino del settore commerciale del nostro comune, da raggiungere con l’adozione del nuovo Piano per il commercio, definito “Documento Strategico del Commercio”. Il sindaco Tarantino ha voluto con forza che si affrontasse in tempi brevi ogni aspetto di competenza dell’Amministrazione comunale, nell’esclusivo interesse dei cittadini e dei tanti operatori del settore mercatale che rischiano seriamente di perdere ogni diritto sui propri spazi commerciali qualora prima del 5 luglio 2017 non si definiscano i nuovi posteggi secondo quando imposto dalla vigente norma regionale.

Il nuovo “Codice del Commercio” introdotto con la legge regionale n. 24 del 2015, infatti, da una parte ha abrogato ogni precedente normativa regolante fino allo scorso anno il settore del commercio in sede fissa e ambulante, dall’altra introduce anche nuovi obblighi e nuove opportunità, nei confronti delle quali l’attuale maggioranza non può restare indifferente. Con l’art. 63 sono stati abrogate tutti i precedenti riferimenti legislativi e quindi sono decaduti tutti gli atti predisposti dal nostro comune fino ad oggi, compreso incarichi per studi di settore e lo stesso Piano Commerciale. La delocalizzazione dell’area mercatale potrà avvenire solo a condizione che si approvi contestualmente il nuovo Documento Strategico del Commercio, il Regolamento e gli atti di programmazione come previsto dalla norma regionale. Il sindaco ha annunciato in più occasioni che si impone l’obbligo e il dovere di intervenire immediatamente, con il convincimento di dover dare risposte concrete a quanti in futuro decidessero di avviare o proseguire attività commerciali  sul nostro territorio comunale.

Se oggi un cittadino volesse infatti avviare una qualsiasi attività o programmare un qualsiasi investimento, proprio perché sprovvisti di strumenti tecnici ed amministrativi adeguati, gli uffici del nostro comune si troverebbero nell’impossibilità di dare una risposta concreta, finendo col mortificare legittime aspettative e bisogni reali di tanti cittadini. Per questo motivo devono sentirsi impegnati tutti i consiglieri e gli amministratori nel definire al più presto quegli strumenti in grado di consentire di ottemperare agli obblighi imposti dal governo regionale. Quale assessore al commercio sono grato al Sindaco e a tutti i consiglieri comunali di maggioranza per la fiducia e il sostegno dimostrati sino ad oggi, pur sempre nella consapevolezza di essere ancora all’inizio di un cammino sicuramente tortuoso, che conduce a traguardi forse anche difficili ma non certo irraggiungibili.

Non avrebbe senso non sentirci tutti unitariamente impegnati, né riconoscere meriti a pochi.

Impedire o anche solo ostacolare in qualunque modo che il nostro comune possa quanto prima dotarsi degli strumenti necessari non giova a nessuno, se non a codificare comportamenti scellerati e irresponsabili che al momento non sono da riconoscere ad alcuno.

Per il poco ma significativo lavoro sino ad oggi svolto, mi sento di ringraziare i tanti cittadini e imprenditori ortesi operanti nel settore delle fiere e mercati ambulanti, che contro ogni aspettativa hanno manifestato il loro sostegno e la loro piena condivisione al progetto in corso: non si tratta di spostare solo gli attuali spazi assegnati, ma di dare finalmente ordine a un settore da troppi anni abbandonato a se stesso. L’attenzione del Sindaco, dell’Amministrazione e mia personale quale assessore al ramo, anche nei prossimi mesi sarà più che mai rivolta a tutti gli imprenditori e commercianti, i quali saranno presto convocati per suggerire proposte e per decidere assieme le sorti di una parte importante della nostra economia.

A breve il Consiglio comunale è chiamato a decidere sulla scelta dell’area da destinare al mercato e successivamente all’approvazione del Documento Strategico del Commercio, del Regolamento e degli atti di programmazione per i quali sono certo non faranno mancare il sostegno tutti i consiglieri comunali. Con questo convincimento mi sento di rivolgere a tutti gli amministratori, di maggioranza e di minoranza, un caloroso appello e il mio anticipato ringraziamento per gli sforzi che saranno da compiere nei prossimi mesi, consapevole che tutti insieme potremo contribuire al benessere di un settore da troppo tempo in grave difficoltà.

Fonte: Comunicato stampa Avv. Antonio Attino Assessore alle attività  produttive del 17 giugno 2016

About the Author

Matteo Piarulli
Dottore in Science della Comunicazione e giornalista pubblicista, ha studiato a Roma e presso l'Università di Augsburg in Germania. Responsabile Web losguardosui5realisiti. direttore e fondatore di "Zoom Zip Magazine" e autore di Fanpage.it.

Commenta questa notizia on "Orta Nova, continuano i lavori per spostare il mercato del giovedì. Presentato un piano d’indagine richiesto dall’Avv. Attino nel 2014"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: