Roghi tossici nei 5 Reali Siti, richiesto Comitato interforze

A sinistra Alessandro Paglialonga, a destra GerardoTarantino (Foto: ©matteopiarulli.it)

Una delle piccole soddisfazioni per noi e per voi lettori, la nostra denuncia sui roghi nelle campagne dei 5 Reali Siti ha avuto riscontri positivi da parte dell’amministrazione del Comune di Orta Nova. L’amministrazione , infatti, ha richiesto di istituire e coordinare, in via d’urgenza, un Comitato permanente interforze alla tutela del nostro territorio. L’assessore all’Agricoltura Alessandro Paglialonga scrive in un comunicato stampa:

“Per la salvaguardia dell’ambiente è sempre più incisivo l’impegno che l’Amministrazione comunale di Orta Nova, nella persona del Sindaco Gerardo Tarantino e dell’Assessore all’Agricoltura Alessandro Paglialonga, sta assumendo negli ultimi mesi, a fronte del dilagante fenomeno degli incendi e dei roghi tossici che devastano le campagne dell’agro ortese e quelle dei comuni limitrofi.

Quello dei roghi è un problema persistente e preoccupante, come evidenziato anche sul portale informativo de “Lo Sguardo sui cinque Reali Siti” del 27.07.2015 che mostra le preoccupazioni sottese alla pratica incontrollata ed incosciente di chi sversa del materiale tossico (come tubicini d’irrigazione, polistirolo, eternit, pneumatici e indumenti usati, le c.d. “pezze americane”) nelle nostre campagne, incurante delle conseguenze nocive che la combustione dello stesso arreca sia all’ambiente che alla salute di tutti i cittadini.

È utile ricordare che la combustione di tali materiali provoca la dispersione di un’elevata quantità di diossina, una sostanza altamente cancerogena, sia nell’aria che respiriamo sia nei terreni e nelle falde acquifere che si trovano nelle vicinanze.

L’emergenza incendi e roghi tossici nella stagione estiva è stata anche la questione al centro del convegno/dibattito organizzato in data 25.07.2015 dall’Associazione “L’Airone” che si è tenuto nella piazza del Comune di Stornarella, rivolto ai cittadini e alle autorità locali, e al quale ha partecipato anche l’Assessore all’Agricoltura Paglialonga, in rappresentanza del Comune di Orta Nova, nonché le associazioni di categoria.

Scopo del convegno era quello di dissuadere gli agricoltori dal bruciare, per cattiva consuetudine, le stoppie del grano e altri rifiuti di natura organica, e di informarli circa la possibilità e la convenienza di smaltire tali materiali ricorrendo a tecniche alternative ampiamente illustrate.

Dal dibattito è emerso come la nostra Puglia è diventata la nuova “Terra dei fuochi”, superando Regioni come la Campania e la Calabria, a causa della percentuale sempre più in crescita di reati commessi contro l’ambiente.

L’inquinamento cancerogeno colpisce e preoccupa l’intera comunità: ogni anno è elevato il numero di decessi per patologie tumorali.

Questa è una battaglia che può essere vinta solo se tutti ci adoperiamo affinché vengano rispettate le buone regole del vivere civile in primo luogo rispettando se stessi e la propria salute, evitando tutte quelle azioni e comportamenti che possono compromettere l’equilibrio psico-fisico di ognuno, ricordando che il rispetto dell’ambiente comincia dalle piccole cose, come non sporcare il marciapiede o lo spazio verde comune; in secondo luogo cooperando con le autorità e le forze dell’ordine, sensibilizzando i cittadini e denunciando i trasgressori, a vantaggio di un ambiente più sano e funzionale, che è un bene immensamente più grande, poiché migliora la qualità della vita di ognuno, anche dei trasgressori.

Nel tentativo di fronteggiare in modo più pressante la lotta all’inquinamento ambientale e in particolare ai roghi tossici, l’Amministrazione comunale di Orta Nova, ha emanato una prima ordinanza n. 2 del 30.04.2015, oltre ad aver istituito tavoli tecnici a cui hanno partecipato le associazioni di categoria e le forze dell’ordine nell’intento di predisporre e coordinare una strategia di prevenzione e di repressione del fenomeno.

Il Sindaco Tarantino e l’Assessore Paglialonga, in data 28.07.2015, hanno inoltre fatto pervenire al Prefetto di Foggia una nota informativa con l’espressa richiesta di istituire e coordinare, in via d’urgenza, un Comitato permanente interforze avente ad oggetto la prevenzione e la repressione dei roghi tossici nella provincia di Foggia, nonché la possibilità di schierare ulteriori forze dell’ordine a tutela del nostro territorio.

La situazione presenta ancora notevoli complessità, ma l’Amministrazione comunale di Orta Nova ha apertamente dichiarato guerra alla stagione degli incendi, adoperando le misure necessarie alla repressione del fenomeno.”

Foto di: Matteo Piarulli
Articolo a cura di: Matteo Piarulli
Fonte: Comunicato Stampa Comune di Orta Nova

About the Author

Redazione
Periodico d'informazione e cultura del basso tavoliere #5realisiti #Carapelle #OrtaNova #Ordona #Stornara #Stornarella

Commenta questa notizia on "Roghi tossici nei 5 Reali Siti, richiesto Comitato interforze"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: