Sport, lettura, musica e molto altro: il bilancio della “Settimana della Cultura”

foto2Sport, lettura, musica, ballo, volontariato, pittura, premiazioni e convegni politici: sono stati questi gli ingredienti della Settimana della Cultura, svoltasi dal 15 al 21 settembre a Orta Nova presso i locali dello storico Palazzo Gesuitico e organizzata dall’associazione culturale L’Ortese con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Orta Nova e dell’Unione dei Cinque Reali Siti.
Il programma, curato nei minimi dettagli dal presidente dell’associazione Annito Di Pietro, ha visto la partecipazione di numerosi cittadini provenienti anche dai comuni limitrofi, a testimonianza della bontà di una manifestazione consolidata e che ha visto come assoluta protagonista la cultura.
Il cartellone degli eventi, arricchito da un combattuto torneo di tennis “Città di Orta Nova”, è stato inaugurato dalla presentazione del libro “Unione o disunione…. in mezzo al guado”, un’analisi critica sull’ente sovracomunale dell’Unione dei Reali Siti fatta dall’ex sindaco di Carapelle Alfonso Palomba.
La sera successiva gli artisti Cosimo Tiso di Ascoli Satriano e la carapellese Angela Mastropietro hanno illustrato le loro opere pittoriche e scultoree esposte per tutta la settimana nel corridoio principale del palazzo, insieme alle composizioni artistiche degli allievi de L’UniTre di Stornara e dei volontari dell’associazione “Voce Nostra” di Carapelle.

Giovedì gli scrittori Paola Grillo di Stornarella e Pasquale Braschi di Cerignola hanno raccontato la storia della cooperativa “La Ricostruente” nel loro volume “Per un pugno di terra”, mentre il fotografo Mimmo Francone ha proiettato un suo documentario dedicato ai Normanni in Capitanata.
venerdì si sono unite arte (con la relazione dell’architetto Anna Maria Cardillo), poesia (grazie alle declamazioni dei rimatori Adelina Tarantino, Rocchina Morgese e Savino Luce) e musica (per merito della voce di Rossella Tarateta, accompagnata dal pianista Mimmo Trattosa).
La settimana è quindi proseguita con la presentazione di un altro libro, “Il ponte su Rio Morto”, scritto dall’ortese, ma romano di adozione, Mario Gravina, già autore di altri importanti lavori dedicati alla propria terra natìa.
In ciascun momento, poi, sono state messe in vetrina alcuine delle più importanti realtà associative di volontariato presenti nel territorio e impegnate da anni in attività sociali e di crescita culturale.
A chiusura della kermesse, preceduta da un interessante convegno sul progetto Moldaunia con relatori l’ingegner Gennaro Amodeo, il sindaco di Carapelle Remo Capuozzo, il suo collega ortese Dino Tarantino e l’ex presidente della provincia di Campobasso Antonio Chieffo, nella centralissima Piazza Nenni il comitato composto da amministratori comunali e membri degli enti no profit ha premiato con il titolo di “Ortese nel mondo” sei personalità che si sono distinte nei rispettivi campi professionali.
A ricevere il prestigioso riconoscimento sono stati Filippo Santigliano (giornalista e caporedattore de La Gazzetta di Capitanata), Potito Di Pietro (poeta e dialettologo), Immacolata Giuliani (criminologa e consulente in importanti casi giudiziari nazionali), Lucia Lopriore (studiosa di microstoria e autrice di numerosi volumi e saggi storici), Francesco Paolo Cicolella (imprenditore, titolare dell’unico cinema nel comprensorio dei Cinque Reali Siti) e Antonio Schiavone (premio alla memoria, fu eletto nel 1927 primo podestà di Orta Nova e insegnò nelle Scuole Medie per oltre trent’anni).
La settimana è stata poi conclusa dallo spettacolo di danza a cura della scuola di danza della maestra Michela Menafro.

About the Author

Redazione
Periodico d'informazione e cultura del basso tavoliere #5realisiti #Carapelle #OrtaNova #Ordona #Stornara #Stornarella

Commenta questa notizia on "Sport, lettura, musica e molto altro: il bilancio della “Settimana della Cultura”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: