Torneo delle Nazioni: quando lo sport aiuta ad abbattere i pregiudizi e le discriminazioni razziali

Dare un “calcio al razzismo” per fornire un assist all’integrazione e alla pacifica convivenza tra i popoli. E’ stato questo il messaggio del Torneo delle Nazioni organizzato sabato scorso dalla Regione Puglia, cooperativa Social Service e UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscrimazioni Razziali), con il patrocinio del Comune di Orta Nova e coordinato da Gino Ferrazzano, nell’ambito dell’undicesima settimana d’azione contro il razzismo.

Presso il campo sportivo della Parrocchia B.V.M. Lourdes di Orta Nova, gentilmente messo a disposizione dal sac. Don Luciano Avagliano, si sono affrontate in combattute sfide di calcio le rappresentative di Albania, Romania (giovanissimi atleti provenienti dalla “linea verde” della Reali Siti Stornarella) e una formazione di italiani composta dai volontari promotori dell’iniziativa.

Non potevamo mancare a questa bella manifestazione” ha spiegato Massimo Colia, presidente dell’Unione dei Comuni dei Cinque Reali Siti “perché tratta un tema di grande attualità e dimostra come lo sport possa unire e non dividere. L’integrazione, sopratutto religiosa, è un argomento complesso e serve lo sforzo di tutti per aiutare i cittadini stranieri a sentirsi parte della nostra società. Partirà presto a Stornarella (come in cui Colia è sindaco, ndr) uno sportello informativo attraverso la figura di un mediatore culturale proprio per collaborare con loro e fornire dei servizi essenziali di assistenza”.

Alla partita hanno partecipato anche alcuni stessi calciatori della Reali Siti Stornarella e il suo presidente Mario Fiordelisi ha ricordato come la sua compagine societaria abbia “un occhio di riguardo verso ragazzi immigrati, invitandoli quotidianamente a dedicarsi allo sport per favorirne il processo di inserimento”.

Presenti altre realtà sportive ortesi, come le pallavoliste della Olympia e le rugbiste del Primo Circolo Zingarelli, che hanno tenuto una piccola lezione su placcaggi, mete e touche.

Al triplice fischio finale del torneo, con la vittoria conquistata dalla rappresentativa albanese, sono premiati tutti i partecipanti ed è stato organizzato dall’Aps Non Solo Social un gustoso buffet multietnico.

E’ stata l’occasione propizia infine per presentare due iniziative attivate dalla Social Service, grazie all’impegno dell’assessore comunale Ottavia D’Emilio, ossia lo Sportello Immigrati “Helpy” e il Nodo locale Antidiscriminazione.

Il primo, inaugurato proprio in questi giorni nella sede di via del Popolo, si avvalerà di mediatori ed esperti di orientamento al lavoro per svolgere attività di informazione sui diritti nonché di formazione e affiancamento degli operatori sociali e sanitari per promuovere la cultura dell’integrazione organizzativa e professionale degli immigrati residenti nei comuni dei Reali Siti e nell’ambito territoriale di Cerignola.

Sarà disponibile un sistema informatico a cura della dott.ssa Rita Specchio per consentire la mappatura e l’osservazione permanente delle domande, a cui saranno fornite risposte on desk tutte le mattine dalle 10 alle 12 e il pomeriggio dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19, oppure via sms (al 320 3773771), per telefono (0885 781278 e 320 3773755) o per e-mail (helpy@socialservice.it).

Il Nodo rappresenta invece uno strumento regionale nato nel 2011, inserito nel progetto nazionale UNAR, che permette di recepire qualsiasi forma di discriminazione, non solo razziale, e inviare le problematiche a personale competente e qualificato: funge quindi da ponte per mettere in contatto chi ha subito una discriminazione con figure professionali atte a loro tutela. Per informazioni si può scrivere una mail a nodo@socialservice.it.

About the Author

Redazione
Periodico d'informazione e cultura del basso tavoliere #5realisiti #Carapelle #OrtaNova #Ordona #Stornara #Stornarella

Commenta questa notizia on "Torneo delle Nazioni: quando lo sport aiuta ad abbattere i pregiudizi e le discriminazioni razziali"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: